Verhef je vanuit hart en ziel – Heilige Paisios van de berg Athos, Griekenland (+1994) ╰⊰¸¸.•¨* Dutch

http://bloemenuitdehemel.wordpress.com

BLOEMEN UIT DE HEMEL

Heilige Paisios van de berg Athos, Griekenland (+1994):

“Verhef je vanuit hart en ziel om je met de Heilige en gezegende Maagd in Bethlehem terug te vinden en al God’s zegeningen in ontvangst te nemen”.

Bron:

http://www.lucascleophas.nl

LUCAS CLEOPHAS

Advertisements

Visioni – San Paisios del Monte Athos, Grecia (+1994) ╰⊰¸¸.•¨* Italian

http://saintsofmyheart.wordpress.com

SAINTS OF MY HEART

Visioni

San Paisios del Monte Athos, Grecia (+1994)

Un altro fenomeno inspiegabile di cui fu protagonista padre Paisios e che lui stesso riferiva, furono alcune visioni. Non era oggetto solo di visioni demoniache ma, più spesso, di visioni di santi. Riportiamo solo un esempio. Paisios narrò che, in un determinato periodo, dei vescovi greci gli avevano sottoposto alcuni gravi problemi ai quali non erano riusciti trovare risposta. L’asceta non potendo aiutarli, iniziò a ricorrere alla preghiera chiedendo l’aiuto di sant’Eufemia, un’antica santa del IV secolo alla quale era devoto. Passato un certo tempo in cui chiedeva questo aiuto, un pomeriggio sentì bussare alla porta della sua casetta. Alla sua domanda chi fosse, una voce femminile risposte: “Sono io, Eufemia”. “Eufemia, chi?”, riprese l’asceta. Si fece silenzio e la visitatrice riprese a bussare. L’asceta chiese nuovamente chi fosse e gli fu risposto al medesimo modo. Ad un certo punto, il monaco vide la figura della visitatrice entrare nella sua casetta, nonostante la porta fosse rimasta chiusa. Appena Paisios si accorse che l’apparizione non era demoniaca (la santa apparsa venerò l’icona della Trinità), le chiese la soluzione ai problemi che gli erano stati posti. Poi aggiunse: “Vorrei che tu mi dicessi come hai sopportato il tuo martirio”. Al che, l’apparizione rispose: “Padre, se allora avessi saputo come sarebbe stata la vita eterna e la bellezza celeste che le anime godono nello stare vicino a Dio, onestamente avrei chiesto che il mio martirio durasse sempre, dal momento che non fu assolutamente niente in confronto dei doni della grazia di Dio!”.

Fonte:

Hiéromoine Isaac, L’Ancien Paissios de la Sainte Montagne, L’Age d’Homme, Lausanne 2008.